piano…

AtelierD
Piano piano ricucire lembi strappati
tirarne i margini
accostarli
sperare non sfrangino
mettere toppe
cercare la giusta
quella a colore
che non si noti troppo
Sistemare tutto con pazienza
e infilare quest’ago che mi entra
e mi esce
che faccio fatica spingere
ad accompagnare
questa filza infinita
Basterà il tempo?
Scorrerà il filo?
Si annoderà nel solito garbuglio?
Su e giù questo movimento di andare e tornare nei ricordi
muovendo lente le dita
lasciando che scivolino piano cucendo fili di parole
Partire da un fiore reciso
fissarlo con un punto su questa trama
e da un rammendo sperare poterne farne ricamo
Dina Carruozzo Nazzaro